27 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News

I convocati per L´Aquila-Prato e la storia recente del confronto

31-08-2013 14:16 - News
PRATO - Prato alla volta de L´Aquila per la prima stagionale. Sono partiti oggi pomeriggio i biancazzurri. Domani il primo incontro del Campionato Nazionale di Lega Pro, Prima Divisione, girone B. Per quanto riguarda l´organico il tecnico Vincenzo Esposito non potrà disporre del difensore Ghinassi e del centrocampista De Pasquale, entrambi fermati dal giudice sportivo. La gara avrà inizio alle ore 20.30 e sarà diretta da Vincenzo Ripa di Nocera Inferiore, coadiuvato da Genny Sbrescia di Castellamare di Stabia ed Alfonso Annunziata di Torre Annunziata.

I diciotto convocati per la gara contro L´Aquila
Portieri: Brunelli, Layeni
Difensori: Bagnai, Banci, De Agostini, Grifoni, Malomo, Saitta,
Centrocampisti: Cavagna, Cela, Corvesi, Román, Serrotti,
Attaccanti: Benedetti, Gambardella, Papini, Silva Reis, Tiboni.

Precedenti recenti - Sono ormai passate due stagioni dalla memorabile finale playoff vinta dal Prato contro L´Aquila in Seconda Divisione. Di seguito i tabellini e la cronaca delle due gare che sono passate nella storia biancazzurra.

Campionato Nazionale - Seconda Divisione Girone B - Semifinale Playoff
Gara D´andata del 22-05-2011


L´Aquila: 3
Prato: 2

L´AQUILA: Testa, Cutrupi, Prete, Ruscitti (28´st Perfetti), Garaffoni, Ruggiero, Stamilla, Carcione, Franciel, Falconieri (30´st Galli), Piccioni (18´st Potenza). A disposizione: Modesti, Di Francia, Pietrella, Iadaresta.
Allenatore: Ianni.
PRATO: Pazzagli, Sacenti, De Agostini, Fogaroli, Lamma, Ferri, Taugourdeau (37´st Varutti), Zagaglioni, Varricchio, Pagliuca (35´pt Gori), Schenetti (9´st Basilico). A disposizione: D´Oria, Malomo, Corvesi, Silva Reis.
Allenatore: Bellini.
RETI: 12´pt Falconieri; 37´pt Carcione; 20´st Lamma; 22´st Basilico; 47´st Franciel.
ARBITRO: Francesco Borriello di Mantova.
ASSISTENTI: Rodolfo di Vuolo di Castellamare di Stabia e Giovanni Pentangelo di Nocera Inferiore.
QUARTO UOMO: Francesco Castrignanò di Roma 2.
NOTE: Condizioni meteorologiche: variabile; temporali a tratti. Condizioni del campo: buone; leggermente rallentato. Ammoniti: Falconieri, Piccioni, Ruscitti e Carcione (L); Taugourdeau (P). Angoli: 10-6. Recupero: 2´pt; 5´st.

L´AQUILA - È il 47 del secondo tempo quando Franciel insacca di testa il gol del 3-2 che consegna la vittoria alla formazione abruzzese. Uno "schiaffo" nel vero senso della parola, al termine di una gara contratta, ma ricca di emozioni per i tanti centri messi a segno. Un risultato arrivato dopo un´autentica rimonta dei biancazzurri sotto di due gol nel primo tempo ed abili nella ripresa a pareggiare momentaneamente i conti con un guizzo del capitano ed un eurogol di un infinito Basilico con una pennellata degna di Caravaggio.
Poi la beffa e la sconfitta che costringe il Prato a dover vincere almeno con un gol di scarto nella gara di ritorno per sperare nella qualificazione. Bellissimo il colpo d´occhio regalato dal Fattori ad inizio partita. Tanti i supporter aquilani; splendidi gli ultras biancazzurri arrivati con tre pullman ad incitare la propria squadra.
È il Prato a scuotere la partita al 4´ con una conclusione di Lamma. Il tiro però è centrale e Testa non ha problemi a bloccare la sfera. Passano appena tre minuti e Pagliuca sfiora l´incrocio su punizione.
Al 9´ L´Aquila si fa pericolosa. Carcione mette in mezzo su calcio d´angolo, Franciel incrocia di testa e sfiora il palo. Al 12´ il gol del vantaggio abruzzese. Sugli sviluppi di un corner, Falconieri fa partire un gran sinistro dal limite, che s´insacca nell´angolino basso, dove Pazzagli non può arrivare. I biancazzurri accusano il colpo psicologicamente e L´Aquila raddoppia al 37´, ancora su palla inattiva. Questa volta è Carcione a siglare il 2-0 su punizione.
Nella ripresa i lanieri, dopo un avvio abbastanza teso, trovano il pareggio al 20´. È il capitano che si getta sulla sfera con il cuore di testa su un corner battuto da Taugourdeau. L´estremo difensore avversario non trattiene e Lamma di sinistro piazza in rete da distanza ravvicinata. Passano appena due minuti e Basilico sigla il pareggio con un eurogol. L´attaccante assente dalla partita con il Poggibonsi, affonda sulla destra palla al piede, entra in area di rigore e deposita in rete di sinistro con una parabola a girare degna del miglior Del Piero.
La gara cambia completamente i connotati. È il Prato dopo il pareggio a fare la partita. Al 33´ i lanieri avrebbero la possibilità di passare in vantaggio, ma Varrichio, favorito da una carambola difensiva, non riesce a superare Testa che neutralizza la conclusione a tu per tu con l´attaccante, grazie ad un grande tuffo. L´Aquila risponde al 42´ con Potenza. Il missile del giocatore abruzzese sfiora la traversa. La partita volge al termine, quando al 47´ arriva la doccia fredda per il Prato. Gli abruzzesi siglano il definitivo 3-2 con Franciel, che stacca di testa su angolo di Potenza.
Domenica prossima la gara di ritorno. Per il Prato l´obbligo di vincere almeno con un gol di scarto.

Lega Pro - Seconda Divisione - Girone B - Semifinale Playoff
Gara di ritorno del 29-05-2011


Prato: 2
L´Aquila: 1

PRATO: Pazzagli, Sacenti, De Agostini, Fogaroli, Lamma, Malomo, Gori, Zagaglioni (27´st Schenetti), Varrucchio, Silva Reis (15´st Vieri), Taugourdeau (1´st Varutti). A disposizione: D´Oria, Ferri, Corvesi, Pagliuca.
Allenatore: Bellini.
L´AQUILA: Testa, Stamilla, Prete, Ruscitti, Garaffoni (1´st Di Francia), Ruggiero, Onesti, Carcione, Franciel (34´st Galli), Potenza (27´st Perfetti), Piccioni. A disposizione: Modesti, Cutrupi, Pietrella, Falconieri.
Allenatore: Ianni.
RETI: 48´st Schenetti (Rig.); 52´st Stamilla; 53´st Varutti.
ARBITRO: Gianluca Aureliano di Bologna.
ASSISTENTI ARBITRALI: Claudio Salvato di Messina e Gaetano Messina di Catania
QUARTO UOMO: Fabio Maresca di Napoli.
NOTE: Condizioni meteorologiche: sereno, temperatura gradevole. Condizioni del campo: ottime. Corner: 4-4. Ammoniti: Varricchio, Fogaroli, Vieri, Schenetti (P); Onesti, Franciel, Ruggiero (L). Espulsi: De Agostini per somma di ammonizione al 38´st, Lamma per proteste al 40´st, Prete al 47´st per fallo su Schenetti e Sacenti al 52´st per proteste. Recupero: 0´pt; 6´st. Spettatori paganti 2078 per un incasso di 26.940 euro.

PRATO - Un finale al cardiopalma, non adatto ai deboli di cuore, destinato a rimanere indelebile nella storia centenaria biancazzurra. Il Prato porta a casa la qualificazione in otto contro dieci, vincendo per 2-1 al Lungobisenzio contro L´Aquila, grazie ad un gran gol di Varutti al 52´.
Grandi, anzi grandissimi i ragazzi di Bellini che ribaltano il risultato d´andata (3-2 in favore degli abruzzesi) e conquistano l´ultimo atto degli spareggi promozione contro la Carrarese.
Una gara contratta, decollata solo nel finale. Primo tempo incolore. Sono gli abruzzesi ad essere più incisivi. I lanieri però non ci stanno ed al 16´ Varricchio, dopo essersi girato in un fazzoletto, conclude di poco fuori dal limite, complice la deviazione di un difensore. L´Aquila è messa bene in campo e si rende pericolosa con un tiro cross dalla corsia laterale di destra al 33´. Pazzagli però è ben appostato e devia in corner.
Il Prato riparte in contropiede e va vicino al vantaggio al 44´. Taugourdeau pesca in area di rigore Varricchio che, stoppa il pallone di petto, prova il diagonale e sfiora il palo.
Nella ripresa, inizialmente, non succede quasi niente. Uniche occasioni degne di nota, una per parte: al 21´, quando De Agostini conclude di testa sull´esterno della rete da buona posizione su cross di Sacenti ed al 26´ con Pazzagli strepitoso su una conclusione da distanza ravvicinata di Prete.
Successivamente un finale degno del migliore regista di Hollywood. Dal 38´ in poi succede l´impensabile: De Agostini viene espulso per somma d´ammonizioni. Prato addirittura in nove per il rosso diretto a Lamma, allontanato dal campo per proteste. La partita continua sul filo del rasoio. Il Prato sembra aver perso la forza per vincere, ma al 47´ il direttore di gara concede il rigore ai biancazzurri per il fallo di Prete su Schenetti, con la conseguente espulsione del difensore. Lo stesso Schenetti s´incarica della battuta dagli undici metri e supera l´estremo difensore avversario con un gran diagonale. L´Aquila non ci sta e trova il pareggio al 52´ con Stamilla di testa. Un minuto dopo, quando i giochi sembravano essere ormai chiusi, la gioia più grande per il popolo biancazzurro. Su un contropiede orchestrato da Vieri sulla sinistra, l´attaccante mette in mezzo, il pallone s´impenna, Varutti s´inserisce da dietro e con un gran sinistro al volo trafigge l´incolpevole Testa, chiudendo il risultato sul definitivo 2-1.
Un successo splendido, dedicato con il cuore a Stefano Turchi, con il più bello dei finali, anche se sofferto, che corona nel migliore dei modi la giornata che ha visto i lanieri, per partecipazione ed affetto, vincere la battaglia più importante, dando un calcio alla Sla.


Fonte: Nicola Picconi

web design Studio Activa - info@studioactiva.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio